previous arrow
next arrow
Slider

UNA MADRE NON DICE

UNA MADRE NON DICE

Essere madre, grande avventura, aspirazione, desiderio supremo.
Sentirti tua e improvvisamente altrui, la mente prende a viaggiare inesorabile senza che tu ne abbia il controllo. Così, in un attimo qualsiasi di una giornata come tante, uno stick di plastica ti annuncia che sei già cambiata e che sarai diversa per sempre.

Allora quanti pensieri, quante immagini, quanti sogni e inevitabili paure, ti assale la voglia matta di urlarlo al mondo oppure no, lo vuoi tenere tutto per te, per voi e tutti gli altri fuori…
Lo hai desiderato moltissimo ma adesso invece ti spaventa perchè senti che tutto questo non si fermerà davanti a niente e che non sarai più tu.

In certi momenti non ti accetterai, ti assalirà l’angoscia ma poi…una felicità da far tremare i polsi.

In tutti questi attimi di vita cerchi parole, aiuto, comprensione che spesso non arrivano o forse tu avresti bisogno solo di essere ascoltata e vista per quello che sei ora.
Delicata, più di prima, ma forte come una guerriera, non ti riconoscono, non ti vogliono così.
Giudicano, tanto. Tu annaspi ma non molli, a volte vorresti ma non lo fai, a volte vorresti solo poterlo dire a qualcuno -mollo tutto- ma non te lo permetti. Che madre sei?!
Una madre non dice, non può. Una madre è felice, amorevole, forte, volenterosa, fiera.
Una madre non cede e non dice.

E allora parli con il tuo bambino, gli dici che lo ami da morire anche quando senti di non farcela, gli dici che non c’è nulla nella tua vita che potresti amare di più, gli dici però di avere pazienza perchè la sua mamma è una donna come tante che sa diventare una tigre per difenderlo ma che a volte piange, è stanca, grida, si infuria.
La mamma è una donna che vuole lavorare ma che non vorrebbe lasciare il suo bambino, poi quando è fuori casa si sente bene e anche per questo si sente in colpa.
La mamma però queste cose non le può dire a nessuno perchè una madre certe cose non le pensa, una mamma ama e basta.

E allora, bambino mio, lo dico a te, tutto il coraggio che ci vuole ad amare così come ti amo io, fino ad annullare me stessa, tutto il coraggio che ci vuole ad amarti così come ti amo io e decidere di lasciarti andare per ritrovare a tratti me stessa, perchè questo farà bene a entrambi, perchè mi renderà una madre migliore per te che sei lo scopo primo e ultimo della mia esistenza.
Ma questo una madre non lo può dire.

A tutte le mamme.
Isabella Beraldo, psicologa e mamma